buzzoole code

Come Scegliere la Playlist Allenamento: dare il massimo con aiuto della musica

playlist allenamentoDiversi studi hanno mostrato come il ritmo della musica che ascoltiamo durante le nostre sessioni di allenamento influenzano le nostre prestazioni.
Il tipo di musica che ci piace e ciò che vogliamo ascoltare cambia da persona a persona.
Non è possibile quindi dare una playlist preconfezionata che vada bene a tutti.

È però possibile dare le informazioni necessarie affinché ciascuno di noi possa crearsi la migliore playlist da ascoltare durante l’allenamento.
Insomma, quando corriamo, andiamo in bicicletta, quando facciamo il nostro sport preferito, come facciamo a creare la miglior scaletta per l’allenamento?

Cosa dice la scienza in proposito

Non è sorprendente infatti che musica ritmata aiuta molto le prestazioni fisiche,è anche stato pubblicato uno studio. Durante questo studio dei volontari ascoltavano della musica mentre facevano la cyclette.
Al primo “giro” la musica veniva fatta ascoltare così com’era, successivamente ad alcuni volontari venivano passate canzoni più lente (basandosi sul BPM) del 10%, mentre ad altri veniva passata musica più veloce del 10%.
Ai volontari non venivano date informazioni su ciò che stava accadendo.

In maniera praticamente automatica, le performance dei volontari erano cambiate, quando il tempo era più basso, sembrava che volontari pedalassero con più fatica.
Monitorando il battito cardiaco, si è però potuto verificare che il numero di pulsazioni si abbassava, i volontari, hanno riferito che la musica che ascoltavano non era bellissima.
Dall’altro canto, a quelli cui la musica era stata velocizzata del 10%, nello stesso periodo di tempo avevano percorso molta più strada.
Avevano aumentato sia la cadenza delle pedalate, sia la potenza di ogni singola pedalata, il loro battito cardiaco era aumentato.

In questo secondo caso i volontari hanno riferito che la musica era più bella rispetto all’inizio nel 36% dei casi in più rispetto a quelli quella musica era stata rallentata.
Paradossalmente non avevano trovato l’allenamento più facile. La loro tolleranza rispetto alla fatica sembra che l’aumentata del 2,4%. La maggiore velocità musicale sembra che abbia aiutato i partecipanti a questo esperimento a dare di più.

Scegliere la musica


A questo punto sembra facile scegliere musica più veloce, ma alcune canzoni potrebbero depistarvi, la velocità ideale per la musica è compresa tra 120-140 battute al minuto.
A questo punto dobbiamo andare a misurare la velocità delle canzoni.

Come fare? Se siete dei dj allora non ci sono particolari problemi.
In alternativa ci sono dei programmi che lo fanno per noi, sono BPM Calculator, disponibile per computer Windows, e BPM Assistant per Mac. Purtroppo non sono a conoscenza di programmi del genere per Linux.

La Playlist Allenamento ideale per il nostro allenamento

Sceglieremo ovviamente sono le canzoni che più ci piacciono.
Rock oppure dance non fa alcuna differenza, il concetto di fondo è che è meglio cercare di fare una playlist con il ritmo delle canzoni che segue nostro allenamento.
Ad esempio una canzone lenta attorno alle 120 battute al minuto per il riscaldamento, quindi durante l’allenamento canzoni più veloci, e quando siamo alla fine e vogliamo “spremerci al massimo” metteremo la canzone che più ci carica.

Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network:
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus
e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!).