buzzoole code

La colite o sindrome del colon irritabile. Combattiamola a tavola.


Oggi voglio parlarvi di un problema che riguarda l’intestino e, più in generale, tutta la parte bassa della pancia. Questo disturbo è la colite e spesso è accompagnata da diarrea, senso di gonfiore e, raramente, anche da nausea e sazietà.
La colite non è sola: stanchezza, mal di testa, vertigini, rapporti con il partner dolorosi e depressione rappresentano problemi che anche se non direttamente associabili alla sindrome del colon irritabile la accompagnano in moltissimi casi.
Si tratta di un problema che statisticamente colpisce maggiormente le donne. Come viene? Alimentazione sbagliata, stress e farmaci sono le principali cause.
Vediamo allora come cercara di alleviare (e risolvere) questo problema. La colite si combatte a tavola, seguendo pochi e semplici consigli sul modo di cucinare e preferendo determinati alimenti rispetto ad altri.

Se soffrite di questo problema meglio cucinare sulla piastra, al forno, al vapore e saltato in padella. È invece sconsigliata la frittura e pietanze bollite. Da evitare anche caffè, bibite gassate e alcoliche, legumi e spezie. Alimenti consigliati sono il pollo, tacchino e pesce azzurro.
Non finisce qua: è necessario fare attenzione anche ad altri alimenti. Se avete il colon infiammato è meglio evitare di mangiare frutta molto matura, mentre per il gonfiore degli addominali meglo limitare il consumo di mele, kiwi, banane, prugne, anguria e uva. È bene in questi casi mangiare la frutta per colazione e quando siete a stomaco vuoto, perchè se viene consumata con altri alimenti causa sensazione di gonfiore e avrete difficoltà a digerirla. Infine se avete problemi di stitichezza il consiglio è quello di bere centrifugati di frutta e tisane senza ricorrere a medicinali.

Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network:
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus
e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!).