buzzoole code

Nikon D3s: La Recensione di ZoomingIn.net

Come per la “vecchia” Nikon D3x, la nuova Nikon D3s è sostanzialmente un riassetto dell’ammiraglia Nikon full frame D3, lanciata sul mercato nel 2007.
Le due fotocamere, la D3s e la D3x sono destintati a fotografi dalle esigenze differenti, e lo si vede subito: la D3x presenta un sensore CMOS da 24 megapixel, mentre la D3s è equipaggiata con un sensore da “soli” 12 megapixel.

Con la corsa ai megapixel degli utlimi anni, anche i cellulari dispongono di sensibilità del genere, sappiamo però bene che non è per niente la stessa cosa. 12 megapixel vi sembrano pochi? Per la quasi totalità dei lavori bastano e avanzano.

Il sensore che equipaggia la D3s ha caratteristiche uniche, tra cui la sensibilità che raggiunge i 102.400 ISO! Lo scatto a raffica si pone a 9fps, inoltre questa fotocamera dispone della possibilità di girare video in formato HD720p.

Recensione Nikon D3s

Il corpo macchina: costruzione e design

Vediamo subito come la Nikon D3s è sostanzialmente un clone della Nikon D3. Il corpo in lega di alluminio è leggero e robusto. La fotocamera, destinanta ad uso prevalentemente professionale, è ben disegnata, ed offre un’impugnatura confortevole e stabile.
Naturalmente, una delle caratteristiche più discusse della Nikon D3s è la sua capacità di scattare foto a sensibilità ISO elevatissime.
Possiamo scattare da una sensibilità di 100ISO fino a 102.400 ISO. Il che non è per niente poco.
La Nikon D3s dispone di quanto è necessario ad una fotocamera di alta gamma:

  • Sistema di riduzione della polvere integrato
  • Live View
  • Video in HD
  • Display LCD da 3,0″
  • Esposizioni multiple
  • Controllo della vignettatura
  • Riduzione del rumore
  • Scatti temporizzati
  • D-Lighting
  • Ritocco integrato sulla fotocamera.

Le performance della Nikon D3s

Se è destinata ad un pubblico di professionisti, allora la fotocamera deve anche essere molto veloce. Carpe Diem, cogli l’attimo! Un fotografo immortala un istante speciale, e per farlo deve scattare proprio nell’istante in cui preme il tasto di scatto.
I ragazzi di DCR hanno testato la fotocamera con una scheda di memoria ad alta velocità: la SanDisk Extreme IV da 16Gb e una Lexar 600x anch’essa da 16Gb.

Performance nello scatto della Nikon D3s

Velocissima: la reattività della Nikon D3s la si vede fin dall’accensione.
Se la messa a fuoco è già stata fatta, premendo il pulsante di scatto a metà, la D3s scatta con un ritardo di 1/100 di secondo. In pratica lo scatto è immediato. La messa a fuoco automatica è anch’essa molto veloce, e impiega solo 0,18 secondi per scattare, grazie al sistema AF Nikon con 51 punti per la messa a fuoco, e 15 sensori a croce. Possiamo selezionare diverse modalità di scatto, inclusa la modalità di tracking 3-D.

Ritardo nello scatto Messa a fuoco già realizzata

Fotocamera: Ritardo (secondi)
Nikon D3s 0,01
Canon EOS 1D Mark IV 0,02
Sony Alpha DSLR-A850 0,02
Pentax K-7 0,02

Acquisizione AF(Scatto diretto senza pre-focus)

Fotocamera: Ritardo (secondi)
Canon EOS 1D Mark IV 0,18
Nikon D3s 0,18
Sony Alpha DSLR-A850 0,24
Pentax K-7 0,29

Scatto a raffica

Fotocamera: Scatti: Framerate:
Canon EOS 1D Mark IV 25 10,7 fps
Nikon D3s 63 9,0 fps
Pentax K-7 19 5,3 fps
Sony Alpha DSLR-A850 5 3,6 fps

Nello scatto a raffica, la prova è stata fatta con la risoluzione JPEG più elevata, e con il più veloce tipo di supporto disponibile per quel modello di fotocamera. Nella colonna Frame, viene indicato il numero di scatti che sono stati realizzati senza che la fotocamera si fermasse o rallentasse per svuotare il buffer.

Qualità video

Anche se la Nikon D3S non offre la ripresa video in formato full HD come la sua concorrente, la Canon EOS 1D Mark IV, la ripresa a 720p è buona, anche utilizzando il microfono integrato. Per attivare la modalità di registrazione dei filmati, occore premere il pulsante Live View posto sul retro della fotocamera, quindi il pulsante PV. Purtroppo, utilizzando il microfono “on-boarda” della fotocamera, si sentono i rumori come l’otturatore, i pulsanti che vengono premuti. Un microfono esterno, collegabile con un apposito jack alla fotocamera, eviterebbe però questo inconveniente.

Quando si realizzano video per mezzo di fotocamere DSLR, uno dei problemi più sentiti è l’effetto gelatina, che si vede quando facciamo rapidamente riprese panoramiche. Nikon, appositamente per questa fotocamera, ha sviluppato un algoritmo, nuovo nel suo genere, che riduce il fenomeno e funziona molto bene.

Qualità delle immagini scattate con la Nikon D3s

Le possibilità della Nikon D3s sono stupefacenti. Molto dipende dal tipo di lenti che mettiamo, ma le foto realizzate con questa fotocamera sono molto belle.
I colori sono riprodotti in maniera fedele. Saturi senza essere troppo vivaci, e i parametri di scatto sono modificabili, nsieme a diversi altri parametri, nella fotocamera. Il bilanciamento del bianco è ben fatto, e nella modalità automatica tende a produrre scatti un po’ caldi.

Ovviamente la Nikon D3s offre una miriade di opzioni manuali per ottenere il bilanciamento del bianco il più vicino possibile a quello necessario.
Naturalmente, l’estrema sensibilità alla luce della Nikon D3s è rappresenta uno dei suoi punti di forza. In moltissimi casi non c’è bisogno di scattare a 102.400 ISO, ma li avete li, sotto il cofano. Sapete di poter disporre di 102.400ISO. Scattate tranquillamente a 6400ISO, non ci sono problemi.

Nikon D3s a 12800 ISO, 100% crop

Nikon D3s a 102400 ISO, 100% crop

Nikon D3s a 200ISO, 100% crop

Nikon D3s a 800 ISO, 100% crop

Nikon D3s a 3200 ISO, 100% crop

Conclusioni

La Nikon D3S è nell’olimpo delle reflex digitali per il mercato “pro” più capaci disponibili oggi sul mercato. Funzionalità, velocità, flessibilità e qualità dell’immagine a disposizione per i professionisti.
Se 12 megapixel vi sembrano pochi, pensate che con 102.400 ISO potete scattare praticamente sempre, anche quando la luce è scarsissima.

Pro per la Nikon D3s

  • Velocissima
  • Eccezionale in ogni situazione di luminosità
  • Qualità delle immagini eccellente
  • Set di funzioni sofisticate

Contro:

  • 12 megapixel possono essere pochi per qualche fotografo
  • Video in HD720p
  • Un po’ difficile da usare, specie i primi tempi.

Concludiamo questo articolo con i link dei primi scatti da 102400 iso e la presentazione della fotocamera fatta lo scorso Ottobre.

Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network:
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus
e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!).