Come Installare VirtualBox 5.2 su Ubuntu


come installare virtualbox ubuntu

VirtualBox ha rilasciato una nuova major release, la 5.2 per chi non lo conoscesse VirtualBox è un software di virtualizzazione commerciale proprietario (con una versione ridotta distribuita secondo i termini della GNU General Public License) sviluppato da Oracle Corporation.

Questa nuova versione di VirtualBox, la 5.2 include importanti novità:

  • VM export to Oracle Cloud Infrastructure Classic (OCI Classic) format
  • Automatic, unattended guest OS installation for Oracle VM VirtualBox Virtual Machines
  • Improved Virtual Machine Tools, including a new dynamic interface to manage Virtual Machine configuration and snapshot capabilities
  • New Global Tools handling
    • Virtual Media Manager manages media attributes like size, location, type and description
    • Host Network Manager simplifies managing corresponding networks and their attributes
  • GUI accessibility
    • New GUI icons for VirtualBox on all platforms (Windows, Linux, Oracle Solaris and Mac OS X)
    • Enhanced Virtual Machine Selector
    • Extended audio settings, with the option to enable/disable audio input/output
    • Snapshot Pane updates allow easier management of snapshot attributes, like name and description
  • Audio
    • Device enumeration support for audio backends (optional)
    • Support for host device callbacks (optional) and further enhancements
    • HDA emulation now uses asynchronous data processing in separate threads
  • Storage
    • Support for CUE/BIN images as CD/DVD media including multiple tracks
    • Support for the controller memory buffer feature for NVMe

 

virtualbox-new-logo

Virtualbox 5.2 essendo una major release introduce molte novità rispetto alla versione precedente 5.1.

Tra le nuove caratteristiche e correzioni ci sono:

  • GUI: Virtual Media Manager rework allowing to manage media attributes, like size, location, type and description
  • GUI: Host-only Network Manager implemented to simplify managing corresponding networks and their attributes
  • GUI: Audio settings extended with possibility to enable/disable audio input/output; corresponding changed were done to Audio and Video Capture settings pages; VM Devices menu and status-bar extended with corresponding actions and indicator as well
  • GUI: improvements with accessibility support
  • Audio: implemented (optional) device enumeration support for audio backends
  • Audio: implemented support for host device callbacks (e.g. when adding or removing an audio device)
  • Audio: HDA emulation now uses asynchronous data processing in separate threads
  • Audio: implemented ability to enable or disable audio input / output on-the-fly
  • Storage: implemented support for CUE/BIN images as CD/DVD media including multiple tracks
  • EFI: better video mode handling, supporting custom video modes and easier configuration
  • BIOS: properly report floppy logical sectors per track for unusual formats
  • BIOS: update ATA disk parameter table vectors only if there is actually a corresponding ATA disk attached
  • PXE: speed up booting by better handling pending packets when the link is not up yet
  • VBoxManage: handle CPUID sub-leaf overrides better
  • Windows Additions: fix several 3D related crashes
  • Linux Additions: on systems using systemd, make sure that only the Guest Additions timesync service is active

Il Changelog completo comunque lo trovate in questa pagina.

Usando VirtualBox, si sarà in grado di installare altri sistemi operativi guest (ognuno chiamato Guest OS) ognuno indipendente dall’altro con un proprio ambiente virtuale e usarli contemporaneamente su un solo pc e di poter passare da un sistema all’altro in tempo reale con tanto di copia e incolla, condivisioni delle periferiche, connessione internet.

Con VirtualBox possiamo installare anche decine di sistemi operativi, ad esempio sul vostro computer potete installare e utilizzare Windows (NT 4.0, 2000, XP, Server 2003, Vista, Windows 7, Windows 8, Windows 8.1), DOS/Windows 3.x, Linux (2.4, 2.6 and 3.x), Solaris e OpenSolaris, OS/2 e OpenBSD.

Installare VirtualBox tramite Pacchetti

Tutto ciò che dovete fare è scegliere dalla seguente lista il vostro pacchetto ed installarlo con un semplice doppio click:

Installare VirtualBox tramite Repository

Primo passo: Installare chiave Autenticazione del Repository di VirtualBox

Prima bisogna aggiungere la chiave pubblica, per far questo aprite un Terminale e incollateci il seguente comando:

Secondo passo: Aggiungere il Repository

Adesso bisogna aggiungere il repository, a seconda della versione di Ubuntu che stiamo usando.
Apri con l’editor di testo Gedit il file sources.list:

Ora a seconda della versione di Ubuntu installata sul tuo PC incolla nel file di testo la riga corrispondente:

Per Ubuntu 16.04 Xenial Xerus:

Per Ubuntu 14.04 Trusty Tahr:

Ora, dopo aver incollato la riga, salvate e chiudete l’editor di testo.

Installare VirtualBox 5.2 in Ubuntu Precise,Trusty, Xenial

Dopo aver aggiunto il Repository e la chiave di autenticazione è sufficiente effettuare le seguenti operazioni nel terminale per installare VirtualBox 5.2 in Ubuntu Xenial o Trusty.

Vi consiglio di installare anche il pacchetto relativo alle estensioni di VirtualBox che potete scaricare da questa pagina, una volta installato aprite VirtualBox andate su File -> Impostazioni e nella scheda Estensioni cliccate sul pulsante per aggiungere un’estensione e selezionate l’estensione appena scaricata.

Se usate un’ altra distribuzione diversa da Ubuntu, visitate VirtualBox Download Page.
Bisogna ricordare anche che nel Software Center di Ubuntu è presente anche la versione open source di VirtualBox, basta cercare virtualbox-ose.


Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!)

Ti Potrebbe Interessare Anche: