buzzoole code

Microsoft e il Babbo Natale che parla di tutto, ma proprio tutto !

Doveva essere un modo semplice e veloce per chattare online direttamente con Babbo Natale; un’occasione unica per milioni di bambini e ragazzi.
Dopo aver aggiunto l’indirizzo e-mail northpole@live.com alla lista dei propri contatti di Windows Live Messenger l’utente poteva conversare con il Santa Claus virtuale di Microsoft, che – grazie a un programma automatizzato – era in grado di rispondere alle moltissime richieste da ogni parte del mondo.
Il Babbo Natale virtuale, online da un anno, parlava di argomenti inerenti alla festività come il Polo Nord, le renne, i regali.

Alla fine però si è ritrovato a parlare di sesso, oltretutto in modo esplicito e quindi è stato zittito definitivamente ; certo, che trattandosi di un bot, ovvero di un risponditore automatico, si sarebbe dovuto prevedere il comportamento di utenti smaliziati, che avrebbero senz’altro cercato di far dire al Babbo Natale virtuale cose inappropriate: sarebbe stato sufficiente inserire una lista di parole, che non dovevano esser prese in considerazione dal bot.

Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network:
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus
e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!).