Lotta Evasione Fiscale con la Pubblicazione Online dei Redditi di Tutti gli Italiani


Rimettere Online i Redditi di tutti gli Italiani

Si parla sempre di privacy online, ma fino a che punto è giusto tutelare la privacy online in un paese in cui l’evasione fiscale è pari al 7% del PIL (275 miliardi di euro)?
Questa ed altre domande si pongono la gente in questo momento di indignazione che sta dilagando per le pensioni e vitalizi che vengono erogati ai politici, ai benefit che hanno, oppure ai menù del Senato e della Camera che sono comparsi online (e finalmente ritoccati all’ insù).

evasione_fiscale

Se si vuole veramente lottare contro l’evasione fiscale e contro gli sprechi della pubblica amministrazione, la trasparenza esige che le dichiarazioni dei redditi siano di nuovo online per tutti, come avviene in molti altri paesi europei e non, come Finlandia, Norvegia o Svezia (dove viene pubblicato su carta a pagamento per chi ne fa richiesta) .

Per ora lo ha chiesto pubblicamente solo il vicepresidente del Senato: Vannino Chiti, del Pd in una sua dichiarazione ha detto: “per condurre con efficacia la lotta all’evasione e coinvolgervi pienamente Comuni e Regioni si ripristini anche la pubblicazione sul sito dell’Agenzia delle Entrate dei redditi dichiarati.

Il governo di centrosinistra lo aveva fatto: quello di destra rende noti solo quelli dei dipendenti pubblici”; per ora il ministro dell’ Economia e delle Finanze Tremonti sembra assolutamente indifferente alla cosa.
Rimettere online tutte le dichiarazioni dei redditi, aggiornate, trasparenti, accessibili gratuitamente a tutti: lo aveva fatto Visco nel 2007, provocando le reazioni di tanta parte della politica e del mondo economico italiano ma anche delle associazione dei consumatori.

Uno dei primi gesti del governo di centrodestra nel 2008 era proprio stato l’embargo dei dati fiscali sul web e l’introduzione di pesanti sanzioni per chi pubblicasse le dichiarazioni dei redditi in Rete.
Oggi i politici invocano sacrifici per tutti, necessari alla nazione per salvarla dal crac finanziario e promette massimo impegno per la lotta all’evasione, elusione, erosione fiscale.

Secondo me e non solo sarebbe giusto ricominciare proprio da questo punto, rimettendo i redditi di tutti gli italiani sul Web, in modo che gli italiani sappiano chi partecipa e chi no al salvataggio dell’Italia.
Se anche voi la pensate allo stesso modo, condividete la notizia su Facebook e Twitter, spargete la voce, facciamoci sentire!
Oppure avete altre proposte? Scrivetele nei commenti e ne discuteremo.

Ti Potrebbe Interessare Anche:


47
Commenti

avatar
30 Comment threads
17 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
31 Comment authors
cid campeadorUno ricchissimoElios HomeDonatella SereniDkwdkw Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
cid campeador
Ospite
cid campeador

Caro Mandellino, facciamo un’ipotesi: per assurdo se tutti scaricano tutto, puo succedere quanto segue: tu mi fai la fattura di 100 euro e mi vendi un rubinetto. Io ti faccio la fattura di 100 euro e ti vendo un pranzo. Scarichiamo tutti e 2 e torniamo a zero. Lo stato cosa incassa da reddito zero ?

Donatella Sereni
Ospite
Donatella Sereni

assolutamente d’accordo. solo chi ha qualcosa da nascondere, può non esserlo. e non parliamo di privacy se tutto questo è per il bene comune!

Dkwdkw
Ospite
Dkwdkw

Certo pubblichiamo!
Sai che manna per i delinquenti che avranno la certezza matematica di dove andare a “cercare”

ZoomingIn
Member
ZoomingIn

I cosidetti delinquenti a cui ti fai riferimento tu non hanno bisogno di questi strumenti per potersi scegliere il pollo da spennare, solitamente utilizzano basisti e pali che conoscono bene i movimenti economici e gli spostamenti della persona che hanno preso di mira (poi non diamo sempre la colpa agli stranieri, che la maggior parte delle grandi rapine in banca, ai portavalori e ai sequestri viene fatta da bande di italiani). Poi ti pare possibile che in Italia ci siano solo 736 persone che dichiarano più di un milione di euro? Con tutti gli Yacht e le Ferrari che si… Leggi il resto »

Uno ricchissimo
Ospite
Uno ricchissimo

I delinquenti sanno già dove andare a cercare …….

Ericblair
Ospite
Ericblair

Combattere gli evasori è semplice per lo stato!!
Chi evade lo sappiamo anche noi!!!
Sicuramente e più proficuo per chi governa far guerreggiare il popolo a un guardie e ladri a turno inverso!!!
Ed intanto loro parlano e si proteggono

RoMe47
Ospite
RoMe47

Mi risulta che importi notevoli riguardanti i vari condoni non siano stati ancora incassati dal Fisco: in altre parole
oltre alle tasse vengono “evasi” anche i condoni.
Come può avvenire questo? E quali sono le misure adottate nei confronti di questi soggetti inadempienti due volte?
Non si riesce proprio a farseli dare i soldi, oppure quali sono i motivi?
Ringrazio per una chiarificazione di qualcuno che ne sa più del sottoscritto, molte grazie.

Carlos
Ospite
Carlos

C’E’ UNA RACCOLTA DI FIRME NEI COMUNI CONTRO I PRIVILEGI DELLA”CASTA”si ha tempo sino al10 di marzo…maOVVIAMENTE e’ tenuta nasnascosta

paolo
Ospite
paolo

La lotta all’evasione fiscale attuata attualmente, è una misera azione da Ridolini, senza voler offendere coloro che sono preposti al controllo. Sappiamo bene con quali e quanti mezzi, essi debbano svolgere l’ingrato compito di stanare gli evasori fiscali. Ben vengano, dunque, simili proposte come quella della pubblicazione online dei redditi, per far si che ogni cittadino abbia la possibilità di poter segnalare le anomalie di sua conoscenza e aiutare la vera lotta, non ad una fumosa ” EVASIONE fiscale “, bensì, ad una efficace lotta all’ ” EVASORE fiscale ” !

Elios Home
Ospite
Elios Home

Mettono sottocontrollo cani e gatti, ma perchè non mettono sottocontrollo telefonico quello specialista che riceve per appuntamento (telefonico) decine di pazienti al giorno a duecento euro a cranio? Se a fine giornata lo specialista ha “dimenticato” di emettere tre/quattro ricevute fiscali, egli ha evaso per 600/800 euro che moltiplicati per 200 giornate lavorative fanno 120.000/160.000 euro all’anno. E se il povero cristo del paziente si sente dire che la visita costa trecento se con fattura e duecento senza, deve per forza accettare perchè risparmia immediatamente 100 euro. Somma che non ricaverebbe nemmeno lontanamente scaricandosi la fattura di trecento!!! E non… Leggi il resto »

Caino
Ospite
Caino

Una proposta per riuscire a tassare quelli con la barchetta e la cabrio potrebbe anche essere che, insieme alla documentazione della macchina, devi avere anche il modello ISEE da esibire ai controlli di polizia. Chiunque abbia un Figlio all’Università deve produrlo. Vediamo se puoi avere la barchetta o il cabrio e dichiarare 10.000€… immediato e radicale accertamento fiscale!!!

Renzo Arde
Ospite
Renzo Arde

E’ vero non si capisce perche’ l’isee non venga utilizzato in altri istituti come l’esenzione ticket,accertamenti fiscali,ect
Si continua ad insistere sul reddito;ma ci sono artigiani,agricoltori in pensione con la minima ma hanno patrimoni miliardari.

ZoomingIn
Member
ZoomingIn

infatti è già stato proposto di usare l’ ISEE e c’è una convergenza tra il governo e i partiti, speriamo che sia la volta buona per cambiare questo sistema !

Mandellino
Ospite
Mandellino

l’unico modo per porre fine all’evasione fiscale è dare la possibilità di scaricare tutto a tutti – INDISTINTAMENTE – solo così chi è dipendente richiederà sempre le fatture e/o scontrini, chi è autonomo la smetterà di fare i soliti giochetti con fattura è XX euro, ma senza è xy euro. E’ chiaro che se non so che farmene della fattura e posso risparmiare subito un bel pò di euri, mi conviene. Invece avendo possibilità di dichiarare e scaricare quello che si spende per il gommista, l’idraulico, l’avvocato, le utenze di casa e chi più ne ha più ne metta, di… Leggi il resto »

Franco Aseri
Ospite
Franco Aseri

La proposta fatta mi fa ridere, sa tanto di voyeur,di curiosità e di persona repressa. Bisogna smettere di dire che ci sono 10.000.000 di evasori, gli italiani sono TUTTI evasori chi più chi meno.Smettiamola di fare i casti e puri, perchè coloro che anche qui sono a fare i censori,quando hanno chiamato l’idraulico,sono andati dal dentista,sono andati al ristorante, in ferie, NON hanno mai richiesto nè ricevute fiscali nè scontrini,anzi se c’era uno sconto erano i primi che dicevano non c’è problema. Smettiamola per favore e ricordiamoci che l’economia sommersa ( nonle grandi evasioni che sono state solo e principalmente… Leggi il resto »

Qaybec
Ospite
Qaybec

Ho una proposta da fare, perchè invece di dire delle cavolate non proviamo a togliere la moneta dalla circolazione, e non proviamo a fare circolare solamente carte di credito, dando modo ai meno abbienti di avere gli strumenti adatti, come Conti correnti gratis, pos gratis, ecc.ecc. E le banche non mi vengano a dire che ci rimettono, anzi purtroppo, avrebbero meno operazioni da fare. In questo modo, tutti devono pagare le tasse, perchè sarebbero tassate alla fonte tutte le entrate, persino le prostitute dovrebbero pagare le tasse, non ci sarebbero più ladri e rapine, perchè non avrebbero modo di vendere… Leggi il resto »

ZoomingIn
Member
ZoomingIn

Non sono cavolate quelle scritte nell’articolo, ma è uno spunto di riflessione su come dovrebbe essere la società: collaborativa e trasparente. per le proposte che hai dato tu, ti rispondo cosi: – per togliere tutta la moneta in circolazione non è una cosa fattibile in poco tempo , anche se ha i suoi benefici anche economici,hai presente il signoraggio? una piccola premessa: l’attuale legislatura internazionale prevede che siano le Banche Centrali (nel nostro caso la BCE e Bankitalia) a stampare le banconote, mentre tocca allo Stato coniare le monete, come è facile immaginare stampare banconote e coniare monete comporta un… Leggi il resto »

Dannyb
Ospite
Dannyb

E poi i politici come fanno ad incassare le bustarelle e a pagarsi le escort? Vanno in giro con il pos portatile?

Skyblu47
Ospite
Skyblu47

Come si puo’ sperare che ciò accade con l’attuale classe politica? Nessuno gaverno farà mai una cosa del genere, perchè si scoprirebbero parecchi altarini.Oltre alla casta politica, c’è la casta dei sindacati, dei politici, dell’associazione dei consumatori, dei giornalisti e,parte, dei dipendenti degli enti locali e statali.Invocano la privacy, solo per non far sapere quanto guadagnano, perchè si vergognano loro stessi. Siamo fritti!!!!!!!

Antonio Medaglia
Ospite
Antonio Medaglia

la mia libertà finisce quando inizia quella degli altri e quindi quella del popolo italiano….mi hanno insegnato un detto: se tutti paghiamo le tasse DOVUTE allora tutti pagheremmo di meno…..per pagare tutti quelle dovute i redditi devono essere visionate da tutti in modo che io possa controllare te e tu acatena controlli gli altri….ai politici chiedo ….cui prodest nascondere i redditi..per la privacy…..vi rendete conto dell’evesione?…perchè non copiamo la migliore cosa degli Americani…..la tassazione indiretta…..su tutto quelo che spendono?….forse vi fa paura tutto ciò?

a.m.p.
Ospite
a.m.p.

Sono una mamma con tre figlie a carico studentesse universitarie (immaginate le spese per tasse, libri, viaggi per la sede universitaria..etc… e tutte le bollette da pagare+ le spese per vivere, come tutti del resto). Viviamo con il mio semplice stipendio di dipendente e il colmo è che l’Agenzia delle Entrate continua a richiedermi (ed io ovviamente le ripresento) le mie dichiarazioni dei redditi degli anni passati per controlli normali…. Aggiungo che le tasse me le trattengono direttamente dallo stipendio ed io non ho altri redditi!!! Perchè non controllano chi veramente HA Qualcosa?Sto vivendo nella preoccupazione continua di inviare raccomandate,… Leggi il resto »

Lealpi Meneghetti
Ospite
Lealpi Meneghetti

Sono d’accordissimo con tutto quello che scrive e non ho altro da aggiungere, solo che sono
pensionato e la mia dichiarazione dei redditi, come pure quelle dei miei colleghi, è sottoposta
a controllo quasi annuale!!!
RoMe 47

Helene18c
Ospite
Helene18c

Io ho già proposto all’allora Ministro Tremonti ch bisogna applicare il metodo usato nell’Eurapa del Nord dove tutto passa attraverso i pagamenti con carta di credito, pure l’obolo al questuante davanti alla chiesa; così nessuno potrà più dire: non mi conviene chiedere la fattura perché il fornitore mi chiede il 10% in più per le sue tasse e il 20% in più per l’Iva. Mi dispiace, si dovrà dire: io ti pago con i conto in banca che é monitorato dall’Agenzuia delle Entrate per cui devo sottostare per forza alla legge. Altra soluzione, almeno in attesa che questo si applichi,… Leggi il resto »

ex ante
Ospite
ex ante

La libertà è fondamentale, il diritto alla riservatezza anche.
Nella mia città il codice della strada non lo rispetta nessuno nonostante la patente a punti.
La lotta ll’evasione ha bisogno di strumenti SERI e soprattutto di serietà delle isituzioni ad essa preposti.

Il reciproco voyerismo sui redditi….. non farebbe nulla di fronte all’oceano dell’evasione, la verità è che GdF AE e politica ecc…..non la vogliono davvero combattere.

Skyblu47
Ospite
Skyblu47

La riservatezza è un diritto fondamentale? E’ allora come mai di noi dipendenti pubblici si sa tutto mentre di altri non dobbiamo sapere nulla? Poi se uno è in regolare di che cosa si deve preoccupare?

ex ante
Ospite
ex ante

Facebook..fenomeno sociale e sociologico di elevate proporzioni…. C’è addirittura chi lì sopra pubblica le foto di ogni angolo della propria casa..compreso il CESSO! Ma ha una caratteristica fondamentale, che dovrebbe essere incontrovertibile: la LIBERTA’ Ma voi state scherzando o siete davvero tanto tarati con ilcervello?????????? Le dichiarazioni dei redditi on line: un facebook obbligatorio a cui nessuno potrà sottrarsi, dichiarazioni in cui ci sono le spese sanitarie e quant’altro….. Ma ripristinate il cervello. Esiste già una banca dati da consultare. Non si volgiono scomodare e controllare tali dati? E cosa dovremmo fare noi una volta che scopriamo “l’evasore”? NOI già… Leggi il resto »

ZoomingIn
Member
ZoomingIn

Cosa centra la Libertà in tutto quello che abbiamo detto in quest’articolo? Ti riferisci alla libertà di poter rubare o alla liberta di poter fregare liberamente il prossimo? Perché con questo tipo di atteggiamento di difendersi dietro alla violazione della privacy si favoriscono proprio queste persone che sanno che la faranno sempre franca perché c’è un continuo menefreghismo da parte di tutti. è come è stato per la patente a punti, prima tutti facevamo i piloti sulle strade perché le violazioni che potevano portare al ritiro della patente erano poche e bisogna che ti coglievano sul fatto, adesso con la… Leggi il resto »

Amaca
Ospite
Amaca

I redditi li deve conoscere SOLO chi è preposto al CONTROLLO INCROCIATO dei dati, ai fini della lotta all’evasione (quella seria, non quella propagandistica!): guardia di finanza, AE….
Cosa c’entra la pubblicazione con la LOTTA?

O fors eproprio perchè non si vuole lottare ….allora si propaganda.!

Ma questi politici da strapazzo si cercano proprio una rivoluzione violenta CONTRO di loro….

xorus
Ospite
xorus

Ma se la pubblicazione dei redditi on line fosse davvero efficace secondo voi la farebbero? Hanno ritirato agambe levate “il contributo di solidarieta’”….mentre la pubblicazione dei redditi deip overi e inermi e impotenti cittadini…. proprio perchè NON e’ EFFICACE..allora non la ocntesta nessuno! E’ solo un pasticcio per gettare fumo negli occhi dei cittadini di questo nauesabondo paese.! Se io guadagno 20.000 euro l’anno (e l’AE lo sa perchè interamente da lavoro dipendente!) posso scegliere che ciò rimanga nel miocontegno dignitoso? O mi devo vergognare quando passo davanti agli stra-pagati parassiti dell apolitica, o impiegati di camera e senato, o… Leggi il resto »

Skyblu47
Ospite
Skyblu47

Ci sono persone che dichiarano un reddito, è conducono una vita al di sopra di quanto dichiarato! E’ allora come la mettiamo? Ti sembra giusto che io, dipendente, pago il ticket, e chi dichiara , meno,pur conducendo una vita molto meglio della mia, non lo debba pagare? Allora ben venga la visibilità e l’accessibiltà ai redditi di chiunque.Le persone oneste non hanno nulla da temere, solo chi ha la coscienza sporca, invoca la privacy. E’ un po’ come le intercettazioni telefoniche, chi ha qualcosa da nascondere le teme, e di conseguenza protesta, invece chi non ha nulla da temere, le… Leggi il resto »

Stefano
Ospite
Stefano

la pubblicazioni dei redditi è un elemento illiberale (da fascisti e/o comunisti).
riflettete …non si puo combattere gli evasori in questo modo (ci facciamo trattare come dei perfetti idioti).
gli uffici delle entrate e dei comuni facciano normalmente il loro lavoro senza attingere forza lavoro dal popolo (spioni, invidiosi,dispettosi,…….),……….. tutto cio favorisce solo i delinquenti …
IL GOVERNO DOVREBBE AUMENTARE LA FORZA LAVORO DEGLI UFFICI DELLE ENTRATE E DEI COMUNI.
I REDDITI ON LINE SAREBBERO GIUSTI SOLO PER GLI EVASORI

ZoomingIn
Member
ZoomingIn

aumentare la forza lavoro, per quale motivo? le dichiarazioni dei redditi sono tutte informatizzate e con i controlli incrociati con banche e depositi postali non serve per niente aumentare i dipendenti pubblici.

Micheledp
Ospite
Micheledp

Ma che stato è questo !!! Permette di “scaricare” costi enormi per barche e oggetti di lusso e non consente alle famiglie la detrazione delle spese di istruzione dei figli. Ma se non investiamo sulla cultura delle nuove generazioni.!?? cosa più ci rimane ??????… è vero che siamo un popolo di ” navigatori ” ..e le barche sono importanti ma…!!

ZoomingIn
Member
ZoomingIn

hai perfettamente ragione bisognerebbe poter anche scaricare la spesa di ogni giorni, sai quanta gente chiederebbe lo scontrino che il commerciante si “dimentica” di emettere, basterebbe questo piccolo intervento per diminuire di circa il 10 – 15 % dell’evasione che c’è in Italia.