buzzoole code

Chiude il Progetto Microsoft Reader

microsoft readerIl progetto Microsoft Reader chiude i battenti e sinceramente non ne sentiremo la mancanza.

Nato nel 2000 , il progetto della Microsoft è stato sviluppato per leggere gli ebook su PC (e poi anche su dispositivi mobile), utilizzando Microsoft ClearType per l’ arrotondamento dei font , ha concluso il suo ciclo vitale.
Infatti Microsoft ha ufficialmente messo la parola fine al suo sistema di lettura di formati digitali MS Reader.

Il progetto era nato per rispondere alla domanda di programmi per la lettura di formati digitali (impiegava file .lit) su PC prima dell’avvento dei moderni e-reader come il Kindle o il Nook, l’ultima versione di Microsoft Reader risale addirittura al 2007 e l’ultimo aggiornamento per dispositivi mobile (Windows Mobile 6.1) al 2009.

Non si sa ancora se Microsoft prevede di introdurre uno strumento simile per Windows 8, anche se il crollo dei lettori di libri certamente lascia ampio spazio per la speculazione.
Tuttavia, si potrà continuare a utilizzare e accedere all’applicazione Microsoft Reader e qualunque materiale sui proprio PC o dispositivi mobile anche dopo la sospensione del 30 agosto 2012.

Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network:
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus
e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!).
  • Maurizio

    Anche in questo blog leggo troppa “acidità” nei confronti di Microsoft. Devo ammettere che il comportamento di Google degli ultimi tempi lascia molto da ridire. Sta cercando di “invadere” ogni genere di media e settore, a colpi di acquisizioni, e nel contempo vuol rimanere il “gigante buono”, che aimé non è più.
    Non voglio giustificare Microsoft, che anche lei stringe alleanze come ogni altra azienda IT, vedi Apple che sta cercando di espandersi in ogni dove – grazie anche all’ignoranza dei “mac-utenti” che comprano ogni gadget che Steve riesce a propinare, a partire dall’iPad, che nel 2 “ha anche la webcam”!
    Comunque, stiamo entrando nell’era di Google: i webmaster fanno ottimizzazioni solo per Google, andiamo in giro con i cellulari firmati Google, aree wi fi sponsorizzatte google… mi ricorda un po’ la “Umbrella corporation” di un noto sparatutto…