buzzoole code

Installazione di JAVA su Linux e configurazione di JAVA_HOME

Come installare JAVA su Ubuntu/Debian e configurarla

Iniziamo andando sul sito ufficiale di Java per scaricare l’ultima versione disponibile del software.

Java LogoA questo punto, facendo click su “scarica ora” veniamo rimandati sulla pagina di download, dove scegliere la versione più appropriata.
Scegliamo il file denominato con etichetta “Linux (file autoestraente)”.

Quando il download finisce, apriamo il terminale, e portiamoci nella directory dove vogliamo eseguire l’installazione.

Per esempio “/usr/java”, l’uso di questa directory non è obbligatoria: potete installare java in una qualunque cartella, specie nel caso in cui non abbiamo accesso al computer come utente root.

Nel mio caso, quindi scriverò sul terminale:

Adesso inizia l’installazione vera e propria: andiamo ad aggiungere le autorizzazioni al file appena scaricato.
Digitiamo sul terminale:

in base al percorso del file scaricato, se ad esempio abbiamo scaricato il file nel0al cartella Scaricati, il comando è:

dove dobbiamo sostituire a “NOMEUTENTE” il nostro nome utente, ed a jre-1_x_x, i numeri della versione che abbiamo scaricato.
Andiamo adesso a controllare che il file abbia i necessari permessi per essere eseguito.
Digitiamo sul terminale:

Dovremmo ottenere come risultato un’elenco di file, tra cui il nostro jre-1_x_x scritto in verde.
A questo punto possiamo lanciare il file digitando:

Questo comando visualizza un contratto di licenza. Leggiamolo. Premete la barra spaziatrice per visualizzare la pagina successiva. Alla fine immettete yes per continuare l’installazione. Quindi java procederà con l’installazione in modo del tutto automatico.
JRE viene quindi installato nella sottodirectory jre1.x.x,sotto la cartella corrente.
In questo mio esempio, JRE viene installato nella cartella di sistema /usr/java/jre1.x.x, a questo punto è necessario controllare che la sottodirectory jre1.x.x sia elencata sotto la cartella corrente.

Digitiamo quindi il comando:

Configurazione di java con il browser

Andiamo nella cartella dei plug-in sotto la directory di installazione di Mozilla-firefox:

In genere la cartella in cui viene installato firefox è: /usr/lib/mozilla-firefox/, quindi dobbiamo dare il seguente comando:

Dalla posizione in cui ci siamo portati con questo comando, andiamo a creare un collegamento al file che, si trova nella cartella di installazione di JRE, con questo percorso: ns7/libjavaplugin_oji.so.
Digitiamo quindi sul terminale:

Esempio:

Se Mozilla-firefox è installato /usr/lib/mozilla-firefox/ e se JRE è installato in questa directory: /usr/java/jre1.x.x, dal terminale digitate quanto segue per accedere alla directory dei plug-in del browser:

e immettete il seguente comando per creare un collegamento simbolico a Java Plug-in per il browser Mozilla:

Naturalmente avendo premura di sostituire i numeri di versione della JRE che stiamo installando.

# Avviate il browser Mozilla o riavviatelo se è già in esecuzione. Se sono in esecuzione altri componenti di Mozilla dobbiamo riavviare anche tali componenti.
# Selezioniamo Modifica -> Preferenze. Selezioniamo quindi Abilita Java dalla categoria Avanzate.

Impostare la variabile $JAVA_HOME

Come il resto della guida, l’impostazione della variabie $JAVA_HOME è comune alle varie distribuzioni: Ubuntu, Debian, Red Hat.
Se diamo il comando da terminale:

e la suddetta non è stata impostata, succede che ci viene restituita una stringa vuota.

Dobbiamo agire in questo modo, diamo il comando:

a questo ci viene fuori una schermata in cui ci sono 4 alternative che forniscono ‘java’.

Selezione Alternativa
———————————————–
* 1 /usr/bin/gij-wrapper-4.1
2 /usr/lib/jvm/java-6-sun/jre/bin/java
3 /usr/lib/jvm/java-gcj/jre/bin/java
+ 4 /usr/lib/j2se/1.4/bin/java

Premi invio per mantenere il default[*], o inserisci il numero da selezionare:

Selezioniamo il numero che è corrispondente con la directory che abbiamo usato per l’installazione.
Nel mio caso dovrò selezionare il numero 2.
A questo punto riavviamo il computer, ae la procedura appena descritta non dovesse funzionare, dobbiamo editare il file bash.bashrc, da terminale:

Adesso dobbiamo andare a mettere queste due linee alla fine di bash .bashrc:

Il percorso di installazione è lo stesso che viene fornito dal comando

che ho descritto prima.

Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network:
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus
e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!).