buzzoole code

Come Installare VirtualBox 4.3.28 su Ubuntu

installare virtualbox ubuntu

VirtualBox ha da poco rilasciato la nuova versione, la 4.3.28, per chi non lo conoscesse VirtualBox è un software di virtualizzazione commerciale proprietario (con una versione ridotta distribuita secondo i termini della GNU General Public License) sviluppato da Oracle Corporation.

Questa nuova versione di VirtualBox, la 4.3.28 include importanti novità come il nuovo virtual multi-touch USB interface e soprattutto una nuova opzione che ci consente di acquisire il video della nostra sessione in una macchina virtuale, quindi dalle impostazioni della macchina virtuale potremo impostare la cattura del video, scegliendo la risoluzione, la cartella di salvataggio ed altre opzioni, il video sarà salvato in formato WebM (inoltre come nelle versioni precedenti sarà sempre possibile catturare immagini della nostra sessione direttamente dal menù o da scorciatoia da tastiera Host+E).

Inoltre gli sviluppatori hanno lavorato per migliorare le velocità di upload quando la virtual machine è connessa alla rete tramite NAT, così come hanno corretto una potenziale perdita di pacchetti TCP in ingresso, hanno corretto numerosi bug per l’emulazione 3D e introdotta la compatibilità con il kernel Linux 3.16.

Virtualbox 4.3 essendo una major release introduce molte novità rispetto alla versione precedente 4.2. Infatti è migliorata l’accelerazione grafica 3D nelle distribuzioni Linux Ubuntu e Fedora, l’utilizzo dei sistemi multi-monitor ed inoltre è stato introdotto il supporto per Microsoft Windows 8.1, Windows Server 2012 R2 e Mac OS X 10.9.

Inoltre è stato modificato e migliorato parte del codice di VT-x e AMD-V, aggiunto il supporto per SCSI CD-ROM emulation, l’IPv6 e il virtual router (una nuova opzione sperimentale per testare diverse macchine virtuali collegate alla stessa rete interna che condividono un servizio NAT).

Ecco alcune delle novità di questa nuova versione:

  • VMM: fixed a Guru Meditation when rebooting certain guests (for example Solaris doing fast reboot) by fixing the implementation for INIT IPI
  • VMM: added some information for diagnosing rare VERR_VMX_INVALID_VMXON_PTR Guru Meditations (VT-x only)
  • GUI: HID LEDs sync: prevent synchronization if VM window has no focus (Windows and Mac OS X hosts only)
  • GUI: fixed drag and drop moving the cursor between guest screens on certain hosts
  • 3D: fixed a crash on restoring the VM state on X11 hosts
  • 3D: fixed a crash on Linux guest shutdown
  • Storage: don’t crash if creating an asynchronous I/O context fails (e.g. when starting many VMs) and show a proper error message
  • Floppy: several fixes
  • Audio: improved the behavior of the volume control for the HD audio device emulation
  • USB: increase the number of supported drivers from 3 to 5 (Windows hosts only)
  • PS/2 keyboard: synchronize the LED state on VM restore (Windows and Mac OS X hosts only)
  • NAT Network: when running multiple NAT networks with multiple VMs, only stop the respective services when stopping VMs
  • NAT: don’t kill UDP bindings on ICMP errors
  • NAT: bandwidth limit now works properly with NAT
  • Guest Control: fixed parameter quoting in Windows guests
  • Webcam passthrough improvements for Linux (V4L2) hosts to support more webcam models
  • API: don’t fail starting a VM with VBOX_E_INVALID_OBJECT_STATE under certain conditions
  • API: be more verbose on VBOX_E_INVALID_OBJECT_STATE if a medium is attached to a running VM
  • API: fixed a bug which could result in losing certain screen resize events with multi-monitor guests
  • rdesktop-vrdp: fixed path to the keymaps
  • rdesktop-vrdp: switch to version 1.8.3
  • Windows hosts: more hardening fixes
  • Linux hosts: another fix for activated SMAP on Linux 3.19 and newer
  • Linux hosts: Linux 4.1 compile fix
  • X11 Additions: prevent flickering when updating mouse cursor

Il Changelog completo comunque lo trovate in questa pagina.

Usando VirtualBox, si sarà in grado di installare altri sistemi operativi guest (ognuno chiamato Guest OS) ognuno indipendente dall’altro con un proprio ambiente virtuale e usarli contemporaneamente su un solo pc e di poter passare da un sistema all’altro in tempo reale con tanto di copia e incolla, condivisioni delle periferiche, connessione internet.

Con VirtualBox possiamo installare anche decine di sistemi operativi, ad esempio sul vostro computer potete installare e utilizzare MS-DOS, Windows 3.0, 95, 98, ME, XP, Vista, Windows 7, Windows 8.1 e Linux.

Installazione tramite Pacchetti

Tutto ciò che dovete fare è scegliere dalla seguente lista il vostro pacchetto ed installarlo con un semplice doppio click:

  • Ubuntu 14.04 LTS (“Trusty Tahr”) i386 | AMD64
  • Ubuntu 12.04 LTS (“Precise Pangolin”) i386 | AMD64
  • Ubuntu 10.04 LTS (“Lucid Lynx”) i386 | AMD64

Installazione tramite Repository

Primo passo: Installare la chiave di Autenticazione del Repository di VirtualBox

Prima bisogna aggiungere la chiave pubblica, per far questo aprite un Terminale e incollateci il seguente comando:

Secondo passo: Aggiungere il Repository

Adesso bisogna aggiungere il repository, a seconda della versione di Ubuntu che stiamo usando.
Apri con l’editor di testo Gedit il file sources.list:

Ora a seconda della versione di Ubuntu installata sul tuo PC incolla nel file di testo la riga corrispondente:

Per Ubuntu 14.04 Trusty Tahr:

Per Ubuntu 12.04 Precise Pangolin:

Per Ubuntu 10.04 Lucid Lynx:

Ora, dopo aver incollato la riga, salvate e chiudete l’editor di testo.

Installa VirtualBox 4.3.28 in Ubuntu Trusty, Precise o Lucid

Dopo aver aggiunto il Repository e la chiave di autenticazione è sufficiente effettuare le seguenti operazioni nel terminale per installare VirtualBox 4.3.28 in Ubuntu Trusty, Precise o Lucid.

Vi consiglio di installare anche il pacchetto relativo alle estensioni di VirtualBox che potete scaricare da questa pagina, una volta installato aprite VirtualBox andate su File -> Impostazioni e nella scheda Estensioni cliccate sul pulsante per aggiungere un’estensione e selezionate l’estensione appena scaricata.

Se usate un’ altra distribuzione diversa da Ubuntu, visitate VirtualBox Download Page.
Bisogna ricordare anche che nel Software Center di Ubuntu è presente anche la versione open source di VirtualBox, basta cercare virtualbox-ose.

Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network:
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus
e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!).