buzzoole code

Fotografia e Linux: LightZone è arrivato

lightzone-1

La versione per Linux del pluripremiato LightZone photo-editing è stata rilasciata nei giorni scorsi.

Light Crafts, la società produttrice di LightZone, ha annunciato la disponibilità di una versione beta del suo software per l’editing fotografico.
Con l’aiuto di questa versione, gli utenti di Linux hanno ora tutti gli strumenti per l’editing LightZone e migliorare le foto digitali che gli utenti Windows e Mac hanno già avuto, compresi gli stumenti ZoneMapper e Re-Light. Con LightZone, potete migliorare qualsiasi foto indipendentemente dal tipo di fotocamera, non importa se si scatta una fotografia con un telefono cellulare, con una punta e scatta o con una macchina fotografica professionale.
Il programma è molto intuitivo, molto veloce e ripetibile può eliminare alcuni difetti, come ad esempio occhi rossi.

Zone e ZoneMapper, sono strumenti per i fotografi digitali che consentono di usare facilmente la ZoneSystem, sviluppato da Ansel Adams nel 1941, al fine di produrre foto con un’eccezionale esposizione e gamme tonali.
Lo strumento ZoneMapper aiuta gli utenti a trovare le zone di esposizione simili all’interno di una fotografia, e lo strumento Zone serve a regolare le tonali di questi gruppi.

Il LightZone Relight recuperano la funzione High Dynamic Range (HDR), LightZone non richiede alcuna speciale scopo impostazioni della fotocamera o più scatti.

La nuova versione, 3.3B Beta, è stata testata su popolari distribuzioni Linux, come Ubuntu, Red Hat, Debian, ecc. Le prove continueranno anche su altre distro.
Potete scaricare LightZone da qui.

Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network:
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus
e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!).
Tags: