buzzoole code

Come Superare il Jet Lag Efficacemente

Regole generali da seguire per superare il Jet Lag efficacemente

Jet_LagCome chi di voi mi conosce personalmente sono italiano, ma vivo in Australia da qualche anno ormai.
Uno dei problemi con cui ho a che fare ogni volta che torno a casa, è il Jet Lag.

Sono tornato in Italia lo scorso 18 Dicembre, e sono ripartito per l’ Australia il 7 Gennaio.
La differenza di orario tra la città in cui risiedo abitualmente, Brisbane, e Roma è di ben 9 ore.
Senza nessuna accortezza mi sentirei stanco ed assonnato per un bel po’ di tempo.

Nel tempo ho però escogitato qualche stratagemma per superare il Jet Lag più facilmente e più velocemente.

Mangiare Leggero Prima e Durante il Viaggio

mangiare-leggero-jet-lag

Mangiare leggeri aiuta il vostro corpo a non essere troppo appesantito e stressato dalla digestione del cibo oppure dall’eliminazione di tossine.
Prima di un viaggio vi consiglio ad esempio di prediligere frutta e verdura fresca, evitate di mangiare fritti e cibi troppo speziati.
Ad esempio prima di ripartire eviterei di mangiare al fast food, a meno che non siete negli Stati Uniti!

Evitate alcolici, te e caffè

evitare-caffe-te-bevande-gassate-prevenire-jet-lag

Al contrario di quel che in molti pensano, il consumo di alcolici va assolutamente evitato.
In primo luogo accentua l’affaticamento del viaggio, inoltre aumenta la disidratazione a cui siete sottoposti: l’alcol è un diuretico.
Prendervi una sbronza prima di imbarcarvi non è una grande idea: se da una parte vi aiuterà a dormire, dall’altra vi farà sentire come degli stracci una volta a destinazione.

Passiamo ora a parlare di te e caffè.
Anche se sono un grande bevitore ed amante di caffè evito di berlo perché interferisce con i cicli naturali del corpo e non mi permette di dormire bene.
Stesso discorso vale anche per il te, anche se il suo contenuto in caffeina è minore.

Mantenersi ben idratati

bevi-acqua-per-il-jet-lagBere molta acqua aiuta il vostro corpo a smaltire le tossine in eccesso.
Un consiglio?

Quando andate in aeroporto portate con voi una bottiglia per l’acqua vuota: ai controlli non avrete i famigerati 100 ml. di fluido consentito con voi, mentre una volta passati i controlli potrete riempire la bottiglia di nuovo da portare in viaggio con voi.

Arrivate a destinazione di giorno?

Se arrivate a destinazione di giorno, allora cercate di dormire durante il viaggio.

I consigli per dormire in aereo che ho escogitato: Mettetevi la copertina e poi sopra la cinta di sicurezza.
In questo modo gli assistenti di volo non vi sveglieranno per controllare se indossate la cinta.
Accendete l’aria condizionata: l’aria fresca vi aiuterà a dormire meglio.
Una delle cose che faccio io personalmente per dormire in aereo è mettere un film, quindi sdraiare la poltrona ed iniziare a dormire con le cuffie accese.
Per qualche motivo il rumore di sottofondo del film mi aiuta a dormire durante il volo.

Se arrivate a destinazione di notte

In questo secondo caso invece dovete cercare di rimanere svegli il più possibile in aereo.
Cercate di vedere film che vi piacciono, non sdraiate lo schienale, alzatevi spesso dal vostro posto e fate due passi lungo il corridoio.
Sarete stanchissimi all’arrivo, ma una volta in albergo oppure a casa crollerete sul letto fino alla mattina seguente, freschi, o quasi e pronti ad affrontare la giornata in modo dinamico.

Nel caso di viaggi particolarmente lunghi…

Se il vostro viaggio dura 24h oppure più, tenendo in considerazioni i vari scali che dovrete fare, allora sarebbe il caso di fare un esempio su come comportarsi durante il volo.

Durante il mio ultimo rientro dall’Italia in Australia il mio volo è stato:

  • Roma-Parigi: partenza da Roma alle ore 20.00,
  • Parigi-Guangzhou: partenza da Parigi alle 23:30, ed arrivo a Guangzhou alle 18:25 orario locale,
  • Guangzhou-Brisbane: con partenza da Guangzhou alle 21:30 ed arrivo a Brisbane alle 8:30 del mattino seguente.

In totale il viaggio è durato oltre 30 ore, Inoltre la differenza di fuso tra partenza ed arrivo era di +9 ore!
In questo caso come organizzereste il vostro sonno durante il viaggio?

Io ho fatto così: da Parigi a Guangzhou ho cercato di dormire il meno che ho potuto, cercando di alzarmi e passeggiare nell’aereo, ho guardato qualche film ed ho conversato con la mia compagna.
Alla fine del secondo volo, ero praticamente quasi esausto e al momento di prendere i boarding pass in Cina, ho chiesto alla ragazza addetta se fossero disponibili posti in prima fila: in questo modo potete stendere bene le vostre gambe e dormire!

La hostess ci ha accontentato ed assegnato due posti in prima fila in Premium Economy, dove i sedili sono anche un po’ più grandi rispetto alla normale Economy. Grazie Air China Southern!

Durante l’ultimo volo abbiamo dormito quasi sempre; una volta a destinazione eravamo si stanchi, ma se avessimo dormito durante il primo volo sarebbe stato molto difficile dormire durante l’ultimo volo e ci saremmo sentiti ancora più stanchi.
Inoltre arrivando di giorno significa che prima di andare a dormire c’è bisogno di resistere, e cercare di non dormire per un’intera giornata!

Se Viaggiate Da Ovest ad Est

Se viaggiate da Ovest ad Est, ad esempio nel caso in cui andate dall’Europa al Giappone oppure in Cina, allora dovrete cercare di andare a letto la sera il più tardi possibile e ritardare di conseguenza l’ora in cui vi alzate al mattino.

Stesso discorso vale anche per i pasti: cercate di mangiare più tardi rispetto all’orario cui siete abituati.

È sufficiente seguire queste due semplici regole (se applicabili), un paio di giorni prima rispetto alla data prevista del viaggio.

Se Viaggiate Da Est ad Ovest

Se viaggiate verso gli USA, il Canada oppure il Brasile, per citare qualcuna delle destinazioni ad ovest più popolari dall’Europa, oppure se come me tornate in Europa dall’Australia ad esempio, dovrete anticipare le vostre abitudini.

Provate ad esempio a mangiare la cena un paio di ore prima rispetto al solito, coricatevi altrettanto prima la sera.

Ogni ora guadagnata nel paese di partenza è un’ora in meno da recuperare a destinazione.

Considerate di usare della Melatonina

Questo è un consiglio che mi è stato dato da un amico al mio ultimo rientro e che non ho messo ancora in pratica.

La melatonina è un ormone che viene prodotto dal nostro organismo mentre dormite.
Prenderne una volta a destinazione circa due ore prima di andare a dormire, vi aiuterà a riposare meglio ed a recuperare il Jet Lag.
In Australia non è consentita la vendita, quindi nel caso venite da queste parti portatene una confezione e fateci sapere se funziona.

In ogni caso l’uso di melatonina non è privo di effetti collaterali, se il giorno seguente dovete guidare oppure stare ben vigili ne sconsiglierei l’uso.
Magari chiedete al vostro medico prima di partire.

Fate delle attività all’aria aperta una volta arrivati a destinazioni

Finiamo questa carrellata di consigli sul Jet Lag con la mia favorita: fare attività fisica all’aperto una volta a destinazione.
La luce solare vi aiuterà a regolare il ritmo circadiano, inoltre stancarvi vi farà dormire molto meglio la sera.

Se avete altri consigli oppure domande su come superare il Jet Lag, scrivete pure nei commenti!

Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network:
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus
e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!).
Tags: