buzzoole code

L’influenza A sottotipo H1N1, sintomi e consigli utili per prevenirla

Flu_und_legende_color_c

La nuova influenza A sottotipo H1N1, è un sottotipo del  virus di Influenzavirus A ed appartiene alla famiglia delle Orthomyxoviridae , ne esistono numerose varianti che causano forme influenzali pandemiche negli animali, come la influenza aviaria e la febbre suina.
I sintomi dell’influenza sono febbre improvvisa e manifestazioni respiratorie associati ad almeno uno dei seguenti sintomi: mialgia ed artralgia, letargia e mancanza di appetito.
Alcune persone colpite dal virus hanno anche riferito di mal di gola, nausea, vomito, diarrea (in particolare nei bambini) e mal di pancia.

Sintomi dell’influenza suina e dell’influenza in generale

  • febbre ad esordio rapido di norma superiore a 38° C
  • tosse
  • mal di gola
  • Raffreddore
  • malessere generale

Complicanze gravi:

  • polmonite

Occorre subito sfatare un mito: questa influenza non viene trasmessa con il cibo: non c’è rischio alcuno di infezione se consumiamo carne suina cotta o, comunque, prodotti a base di carne suina.

L’influenza A (H1N1) colpisce specialmente i più piccoli, e può essere pericolosa per:

  • Donne in stato di gravidanza
  • Asmatici
  • Obesi
  • Cardiopatici
  • Diabetici
  • Anziani

Chi è affetto da HIV può incorrere in complicanze, come quelle polmonari.

Proteggersi dal rischio di prendere l’influenza A(H1N1)

Per farlo è sufficiente rispettare poche e semplici regole:

  1. Informarsi frequentemente attraverso i canali d’informazione ufficiale:
    • Sito del ministero della salute
    • Sito dell’organizzazione mondiale della sanità (OMS)
  2. Conoscere i metodi di trasmissione della malattia
    • Trasmissione diretta da uomo a uomo per via aerea attraverso le gocce di saliva di chi tossisce o starnutisce
    • Trasmissione per via indiretta attraverso il contatto con le mani contaminate dalle secrezioni respiratorie
    • Evitare il contatto stretto con persone che presentano i sintomi della malattia, cercando di mantenere una distanza di almeno un metro, se possibile, onde evitare la possibilità di essere infettati
  3. Seguire queste semplici regole
    • Evitare di toccare la bocca e naso con le mani: il virus si diffonde attraverso quelle vie
    • Lavare frequentemente le mani con sapone e acqua calda per almeno 20 secondi o con soluzioni a base alcolica strofinando le mani fino a che non siano asciutte
    • Starnutire o tossire coprendosi la bocca con l’incavo del gomito
    • Utilizzare fazzoletti monouso per soffiarsi il naso o pulire la bocca gettandoli subito nella spazzatura
    • Evitare il contatto stretto con persone che manifestano i sintomi della malattia
    • Cambiate frequentemente l’aria negli spazi ove operate o vivete, aprendo le finestre, se possibile
    • Usate la mascherina chirurgica per proteggere le vie aeree se state curando un’ammalato di influenza in casa o se siete ammalati voi stessi e dovete uscire di casa.
      Nel primo caso, dopo le operazioni di assistenza, gettate via la mascherina a lavatevi subito le mani

Come capire se si è ammalati di influenza

Non cercate di fare diagnosi da soli: recatevi dal vostro medico curante che certificherà lo stato di malattia.
I sintomi dell’influenza A(H1N1) sono identici a quelli dell’influenza stagionale:

  • Febbre alta
  • Tosse
  • Mal di testa
  • Dolori diffusi alle articolazioni
  • Dolore alla gola
  • Secrezione nasale
  • In alcuni casi vomito e diarrea
Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network:
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus
e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!).