buzzoole code

VMware Server: Lavorare con Windows e Linux insieme

vmware-server

Una veloce ricerca su Google per tutorial che parlino dell’uso contemporaneo di Linux e Windows, rileverà uno straordinario numero di guide su come installare (in emulazione) Windows su una macchina virtuale sotto linux, oppure come fare per migrare da windows a Linux, oppure avere un doppio boot: windows e linux.

Ma quello che cerchiamo veramente è avere un modo per far girare Linux e Windows allo stesso tempo, sulla stessa macchina, usando lo stesso desktop, e soprattutto, LAVORANDO CON LE APPLICAZIONI DI ENTRAMBI I SISTEMI OPERATIVI ALLO STESSO TEMPO, senza avere una finestra di una macchina virtuale aperta, oppure, l’uso di Wine in ambiente Linux.

A volte per il vostro lavoro è necessario che lavoriate con entrambi i sistemi operativi? Per averlo avete due monitor, due computer?
Immaginate di avere Microsoft Word, sul quale scrivete del testo che poi copiate sulla vostra applicazione Linux, oppure immaginate di condividere i file tra i due sistemi operativi, oppure, ancora, di essere un webmaster e di avere la possibilità di testare il vosto sito web in entrambi gli ambienti.
Non sarebbe fantastico?

Bene, oggi sarò felice da annunciarvi che tutto ciò sarà possibile, e per farlo servirà circa mezz’ora di preparazione, per avere Linux e Windows sulla stessa macchina, e per condividere le tutte le applicazioni di entrambi i sistemi operativi senza snervarvi!
Ho testato questa guida su una macchina Kubuntu con KDE come desktop di default e con Windows XP SP2. Sono sicuro che con questo tutorial potrete instalalre qualunque altro sistema Linux oltre Ubuntu.

Installiamo il software necessario:

Ci servono due applicazioni:

  • VMware Server
  • rdesktop

Prima di installare queste applicazioni, è una buona idea prendere il numero seriale per Vmware Server. Il seriale è un numero che vi danno liberamente, senza alcun costo, e che non scade mai.
Per prendere il vostro andate a questo indirizzo.

Riceverete il vostro numero seriale non appna fate click sul bottone per mandare le informazioni. Copiate il seriale da qualche parte, perché ne avrete bisogno più tardi.

Adesso se siete utilizzatori di Debian/Ubuntu aprite Synaptic (Sistena-> Amministrazione -> Gestore Pacchetti Synaptic per gli utilizzatori di GNOME, mentre Kmenu -> Sistema ->Gestore pacchetti Synaptic se usate KDE come desktop environment ),quindi cercate per vmware-server ed rdesktop,ed installateli.

Se non trovate niente, oltre che ai vmware kernel module, significa che non abbiamo i repository abilitati.Quindi antate su synaptic -> impostazioni -> archivi pacchetti
a questo punto selezionate la scheda “software di terze parti” quindi click su “+Add…” (Parte sotto a sinistra della finestra) e fate copia – incolla della riga qui sotto:

quindi click su “Aggiungi sorgente” A questo punto fate click su “ricarica” sulla parte in alto sinistra della finestra di synaptic, e cercate per vmware-server

Se invece usate altre distribuzioni, per esempio Fedora/openSuse/Mandriva, aprite il gestore di pacchetti, quindi cercate per vmware-server e rdesktop,ed installateli.

IMPORTANTE: L’installazione di Vmware Server vi chiederà il seriale, dovrete quindi incollarci sopra il codice di 20 cifre che avete ricevuto prima, altrimenti l’installazione fallirà!!!

Preparare VMware Server per far girare Windows

L’applicazione VMware Server risulterà installata sotto la categoria strumenti di sistema,quindi, per aprirlo scegliete Applicazioni-> Strumenti di sistema -> VMware Server console se vuoi siete utilizzatori di GNOME,oppure da KMenu -> Sistema -> Più applicazioni -> VMware Server Console se siete utenti KDE. Quando partirà dovrete dire l’host che vorrete far connettere.
Fate:

  1. Selezionate Local host a quindi fate click su ‘Connect’
  2. Click sul bottone ‘Create a new virtual machine‘.
  3. Sulla nuova finestra fate click su Next.
  4. Selezionate Typical e quindi Next.
  5. Selezionate Windows XP Professional dal menù a tendina e di nuovo fate click su Next.
  6. Date alla vosta macchina virtuale un nome
  7. Selezionate “Use network address translation (NAT)” quindi,per cambiare ancora Next
  8. Finalmente abbiamo finito, facciamo click su Finish.

Aspettiamo qualche minuto affinché la macchina virtuale sia creata, quando fatto, inseriamo il cd Di Windows XP nel nostro lettore cd ed accendiamo la macchina virtuale. Il CD sarà rilevato e quindi l’installazione di Windows partirà. Spero di non dovervi spiegare come fare per installare Windows!!(se ne avete bisogno, comunque, contattatemi via mail!)

Come Impostare Windows

Quando l’installazione di windows nella macchina virtuale è andata a buon fine, dovete fare qualche piccola modifica:

  1. Andate su Start ->Pannello di controllo ->sistema Andate sul tab “connessione remota”,e mettete la spunta sul secondo box: “Permetti a tutti di connettersi a questo computer”. Quindi fate click su applica e chiudete lafinestra.
  2. Di nuovo Start -> Esegui, scrivete Regedit e premete Invio. A questo punto si aprirà il registro di sistema, andate su HKEY_CURRENT_USER -> Software -> Microsoft -> Windows ->CurrentVersion -> Policies -> Explorer,click con il tasto destro sul lato destro dello schermo, selezionate Nuovo-> Valore DWORD ,e date come nome NoDesktop, doppio click su di esso e mettete il valore ad 1 invece che 0. Fate click su OK e riavviate Windows.
  3. Andate su Start-> Panello di controllo,doppio click su “Account utente“, fate click sul vostro nome utente e quindi create una password per il vostro utente. A questo punto potete chiudere la finestra “Account utente”.
  4. Rimanendo su Panello di controllo, fate doppio click su “Connessioni di rete“, fate click su “LAN” e sul lato sinistro dello schermo potrete vedere tra i dettagli l’indirizzo IP della vostra macchina viruale. Prendete nota del vostro indirizzo IP, ne avrete bisogno più tardi.
  5. Scaricate SeamlessRDP da qui ed estraetelo su C: (dovete essere sicuri di creare una cartella chiamate seamlessrdp).
  6. Rilasciate il mouse dalla vostra macchina virtuale, premendo CTRL+ALT contemporaneamente, quindi andate su VM-> Install VMware Tools (sul lato sopra della finestra di VMWARE).Una finestra d’installazione apparirà sulla vostra macchina Windows, seguite i passi necessari per installare Vmware tools. Quando finito dovete riavviare. (Sempre la macchina windows, naturalmente!)

Quando tornate a Windows, fate la disconnessione e quindi chiudete la finestra di Vmware Server Console.

Adesso create un collegamento sul vostro desktop (su linux) in modo da poter far partire Windows ogni volta che ne avrete bisogno.
Quindi fate click con il tasto destro del mouse su un’area vuota dello schermo, quindi andate su “Crea icona di avvio” se siete utenti GNOME, oppure, se siete utenti KDE, fate click con il destro, e quindi Crea Nuovo ->Collegamento ad applicazione, quindi nella finestra che si apre, incollate nel campo “Comando”quanto segue:

Alcune accortezze da adottare:

A posto di Indirizzo IP Windows , mettete l’indirizzo che avevate annotato prima, ed a posto di nome utente windows e la vostra password di Windows, con il nome utente e la password che avevate creato prima in windows.

Per esempio io ho fatto:

Inoltre dovete essere sicuri di disabilitare ogni eventuale firewall dalla vostra distribuzione linux!
Adesso fate doppio click sul collegamento appena creato, e la barra di Windows apparirà sul vostro desktop linux.

Fate click con il destro e quindi togliete la spunta da “blocca barra delle applicazioni”, adesso potete trascinarla dove volete. A questo punto potete usare Windows e Linux allo stesso tempo senza scocciature.

Condividere i file tra Windows e Linux

Per condividere i file tra i due sistemi operativi dovete essere sicuri di installare Samba (sia il server che il client) sulla macchina Linux, e, su Windows dovete far click con il destro sulla cartella che intendete condividere, e quindi andate su proprietà, tab “condivisione”, e quindi “condividi la cartella in rete”, quindi “Permetti di modificare il file agli utenti della rete”. Adesso aprite Konqueror,o Nautilus e scrivete questo sulla barra degli indirizzi:

(ovviamente a posto di IP Windows dovete metterci l’indirizzo che avevate appuntato prima. Per esempio: smb://88.46.43.14)

Ricordatevi che ogni volta che riavviate il computer la macchina virtuale che gira in background sarà chiusa, quindi dovrete accenderla.
Aprite Vmware server Console e far partire la macchina Windows prima di fare doppio click sul collegamento del desktop.

Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network:
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus
e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!).