buzzoole code

Guida Completa Ubuntu 9.10 – Applicazioni preinstallate e installazione/rimozione di nuove

ubuntu logo

In gnome le applicazioni sono accessibili tramite l’omonimo menu.
Qui tutto il software viene organizzato per tipologia. Al momento dell’installazione saranno presenti le seguenti categorie:

  • Accessori;
  • Audio e video;
  • Giochi;
  • Grafica;
  • Internet;
  • Ufficio;

Salto la sezione “Giochi” perché mi sembra inutile descriverla.

Accessori

Analizzatore utilizzo del disco: Mostra con un grafico a torta il resoconto dell’utilizzo del nostro disco fisso

Calcolatrice: Una calcolatrice standard o scientifica.

Cattura schermata: Utilità che ci permette di catturare immagini del nostro desktop (accessibile anche tramite il bottone “Prnt Scr” (in alto a destra nella nostra tastiera, in genere).

Creazione CD/DVD: Apre una nuova finestra tramite la quale è possibile masterizzare CD o DVD.
Basta trascinare i file da masterizzare al suo interno e cliccare su “Scrivi su Disco” per far partire il processo di scrittura.

Cerca file… : Se si vuole cercare un file, questo è lo strumento giusto

Editor di testo gedit: Un’editor di testo MOLTO evoluto, supporta anche l’evidenziazione dei sorgenti (per i programmatori).

Note tomboy: Se si vogliono prendere appunti senza l’utilizzo di foglietti volanti…si usano i post-it desktop di tomboy.

Password e chiavi di cifratura: Nel sistema esiste un “portachiavi”, cioè un’utilità che ricorda per noi le password che utilizziamo, per esempio, per effettuare il login su MSN. Tramite questa applicazione è possibile verificare/aggiungere/modificare le chiavi del nostro portachiavi.

Tabella caratteri: Se servono caratteri complessi, su questa applicazione avremo la lista completa.

Terminale:Interprete avanzato di comandi
Su questo blog troverete spesso delle istruzioni per il terminale poiché è molto più rapido operare cambiamenti su terminale, che tramite sistema grafico. Terminale su Wikipedia

Audio e Video

Masterizzatore di dischi Brasero: Applicazione per masterizzare CD/DVD non integrata con il file manager Nautilus (quella vista nella categoria accessori, invece, lo è)

Rhythmbox: Un lettore mp3 in stile iTunes.Permette di organizzare la musica in maniera efficiente e produttiva nonchè di cambiare i tag ID3.

Registratore di Suoni: Registra suoni e li salva in formato OGG.

Riproduttore Multimediale: In stile VLC, un riproduttore di filmati che si preoccupa di scaricare i codec necessari dai repository Ubuntu se non ne abbiamo già uno a disposizione per visualizzare il filmato.
Ad esempio, la prima volta che eseguiremo un film in DivX il riproduttore ci avviserà che è necessario scaricare un codec DivX dai repository Ubuntu e, in un paio di click, potremo cominciare a goderci il film.

Grafica

Editor di Immagini Gimp: Editor di immagini paragonabile al rinomato (e commerciale) Adobe Photoshop.

F-Spot: gestore di fotografie Quando si apre una foto dal file manager, questa viene aperta con F-Spot.
Questa applicazione ha delle caratteristiche molto interessanti, come l’esportazione delle foto sul web, tagging e molto altro… .

Openoffice.org – Disegno: Dobbiamo includere nei nostri documenti un disegno o un grafico?Utilizziamo questa applicazione e poi importiamola nei nostri documenti!

XSane programma di scansione immagini: Se vogliamo importare un’immagine da uno scanner questo è il programma che fa per noi (spesso molti programmi hanno integrata la caratteristica di poter importare immagini da scanner).

Internet

Evolution: Client di posta in stile Outlook (adesso posizionato sul pannello di gnome).

Firefox:  Browser default di Ubuntu per navigare il web.

Empathy: Se vogliamo contattare i nostri amici su ICQ, MSN, Google Talk, Yahoo, … configuriamo questo programma e avremo tutti i contatti a portata di click!
Ricordo che Empathy è molto giovane ed in via di sviluppo, quindi potrebbe essere molto instabile.

Ubuntu One: Molte volte non abbiamo a disposizione una chiavetta USB, un’hard disk esterno o un supporto per memorizzare i documenti più importanti. Ubuntu One ci permette di salvare fino a 2 giga di dati su internet per poi poterli reperire o tramite interfaccia web, o tramite ubuntu one.

Visualizzatore di Desktop Remoti: Dobbiamo aiutare un’amico in difficoltà con il computer? Utilizziamo questo tool di assistenza remota basato sul protocollo VNC.

UFFICIO

La suite per l’ufficio OpenOffice: è la suite gratuita “sostitutiva” di Microsoft Office e compatibile con quest’ultima.
Possiamo creare Fogli di Calcolo, Presentazioni oppure dei semplici documenti con il Word Processor.
L’interfaccia grafica è (volutamente) molto simile a quella offertaci dal concorrente proprietario.

Ubuntu Software Center

Per installare nuove applicazioni su Ubuntu non è necessario avere CD di installazione o download da siti web nè tantomeno acquistare licenze o seguire i soliti installer “avanti”, “avanti”, “avanti”, “fine”.
Dalla versione 9.10 è disponibile questo nuovo applicativo per gestire l’installazione e la rimozione di applicazioni:

Ubuntu Software Center Ubuntu 9.10

Tutte le applicazioni (installate e non) sono suddivise in categorie, proprio come nel menu principale.

La casella di ricerca

In alto a destra è possibile effettuare una ricerca (che ancora, a mio parere, lascia un po’ a desiderare). Possiamo inserire il nome di un programma, oppure una parola significativa che possa identificare il programma come “msn” se vogliamo installare un client di messaggistica compatibile con Windows Live Messenger, oppure “Photoshop” se vogliamo un editor grafico, “vlc” se vogliamo scaricare VLC.
Installare un nuovo programma

Procediamo all’installazione di un nuovo programma: Pitivi (editor video in stile Windows Movie Maker).

  1. Click sulla sezione “Audio e Video” di Ubuntu Software Center.
  2. Cerchiamo “Pitivi” e doppio-click sul nome.
  3. Adesso è disponibile una piccola “recensione” del software, se siamo soddisfati clicchiamo su Installa.

Adesso immettiamo la password di amministratore (quella che abbiamo settato al momento dell’installazione di Ubuntu) e partirà il download e l’installazione del pacchetto.

Rimozione di Un programma

Adesso passiamo alla rimozione (utilizzo sempre pitivi come esempio).

  1. Click su Applicazioni Installate (così abbiamo un filtraggio migliore);
  2. Cerchiamo “Pitivi” e doppio-click sul nome.
  3. Click su Rimuovi

Immettiamo la password di amministratore come prima ed il gioco è fatto.

Perché la password di amministrazione?

Le applicazioni risiedono in una zona protetta della partizione Linux, per poter modificare qualcosa al di fuori della nostra home è necessario avere i diritti di amministrazione del sistema. Per acquisire questi diritti è necessario inserire la password di amministrazione.
Tutte le preferenze dei programmi vengono salvati nella nostra home come file nascosti (le cartelle che cominciano per “.” sono cartelle nascoste, per visualizzare basta premere CTRL+H mentre visualizziamo la home sul file manager).

Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network:
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus
e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!).