buzzoole code

Brotli, arriva il nuovo algoritmo di compressione di Chrome

Google chrome brotliGoogle, proprio in queste ore, ha annunciato l’imminente arrivo di Brotli, il nuovo algoritmo di compressione di Chrome rivelato questo settembre e già in fase di studio dal 2013 che sostituirà presto il corrente algoritmo Zopfli, lanciato oramai tre anni fa.

Brotli dovrebbe essere tra il 20 e il 26% più efficiente di Zopfli, grazie anche all’introduzione di un nuovo formato che comprime ancora di più dati ma che non registra aumenti considerevoli di tempo in fase di decompressione.

Il formato ancora più compresso permetterà a detta del team di Chrome un miglior utilizzo dello spazio e un caricamento delle pagine ancora più veloce.
Inoltre questo nuovo algoritmo apporterà significativi miglioramenti anche agli utenti che utilizzano Chrome da mobile: si prevede che grazie a Brotli verrà ridotto il consumo di batteria e di dati.

Brotli è già disponibile su GitHub ed il team, visti i significativi miglioramenti che l’algoritmo introduce, si augura che venga utilizzato non solo in Chrome ma anche su altri browser.

In attesa del suo arrivo nella versione stabile del browser di Google, potete già attivarlo e sperimentarne i risultati su Chrome dev (versione 49), abilitandolo dopo aver inserito nella barra degli indirizzi: chrome://flags/#enable-brotli.

Fonte

Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network:
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus
e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!).