buzzoole code

Apache Ant in Ambiente Windows. Guida all’installazione

Apache-Ant-Logo-java1-500x309
Se state imparando il linguaggio Java, oppure se siete sviluppatori potrebbe esservi molto comodo uno strumento sviluppato dalla Apache Foundation, cioè Apache Ant.
Si tratta di uno strumento, che viene utilizzato da riga di comando, che permette di automatizzare la compilazione del codice sorgente Java.

Sostanzialmente Apache Ant è in grado di compilare, generare la documentazione, i file jar, war ed ear attraverso un comando da shell.
L’ultima versione di Apache Ant (al momento) è la 1.8.1.

Installare Apache Ant in ambiente Windows

Ovviamente il primo prerequisito per utilizzare Apache Ant è quella di avere una JDK già installata sul nostro computer. Fatta questa premessa vediamo passo per passo che cosa fare per installare e configurare sulla nostra macchina Windows Ant.

  1. Il primo passo consiste nello scaricare l’ultima versione di Ant, disponibile dal sito ufficiale a questo indirizzo: http://ant.apache.org/bindownload.cgi.
    Si tratta di un pacchetto compresso in formato zip.
  2. A questo punto dobbiamo decomprimere Ant in una cartella a nostro piacimento. Io ad esempio lo metterò sotto C:\Ant.
  3. A questo punto è indispensabile impostare la variabile ambiente. La procedura è simile a quella che ho descritto qui sotto, sia se avete Windows XP, Vista o 7. Ho riportato i vari screenshot al fine di semplificarvi la vita!
  4. Facciamo click destro su “Risorse del computer” e scegliamo la voce “proprietà”.
    fare clic su start quindi computer tasto destro e selezionare proprietà
  5. A questo punto selezioniamo la voce “impostazioni di sistema avanzate”
    8-controlliamo-ant-version-per-sapere-se-tutto-a-buon-fine
  6. È necessario adesso fare clic sulla scheda “avanzate” all’interno della finestra “proprietà del sistema”. Facciamo clic e quindi sulla voce “variabili d’ambiente…”.
    variabili ambiente dalla scheda avanzate
  7. A questo punto è indispensabile andare ad inserire una nuova variante di sistema che “dica” al nostro computer dove abbiamo messo Ant. All’interno del riquadro “variabili di sistema” facciamo quindi clic su “nuova…”.
    7-aggiunta-stringa-valore-variabile-ANT_HOME1-300x131
  8. Apparirà una nuova finestra all’interno della quale setteremo una nuova variabile di sistema. All’interno della voce “nome variabile:” andremo a scrivere ANT_HOME mentre sotto “valore variabile:” scriveremo il percorso dove abbiamo scompattato Ant. Nel caso quindi inserirò il valore C:\Ant.
    in base a dove abbiamo scompattato ANT impostiamo la variabile di sistema
  9. Arrivati a questo punto è necessario andare a modificare una variabile di sistema già presente: “Path“. Scorriamo quindi l’elenco delle variabili di sistema fino a trovare la voce Path. Facciamo click sopra quindi selezioniamo “modifica…“.
    6-variabile-dice-sistema-path-aggiunta-ant1-300x136
  10. All’interno della finestra che ci permette di modificare la variabile di sistema “Path” dobbiamo andare ad aggiungere in fondo alla stringa “valore variabile:”  %ANT_HOME%\bin; Tale stringa dovrà essere eventualmente separata dalla stringa precedente da un punto e virgola.
    4-nuova-variabile-di-sistema1-392x200
  11. Arrivati a questo punto non ci rimane che fare clic su ok e chiudere tutte le finestre che sono necessari aprire. Dobbiamo controllare però se tutto è andato a buon fine. Visto che Ant non è una programma che ha un’interfaccia grafica, l’unico modo di controllarle quello di utilizzare il prompt dei comandi. Apriamolo quindi e scriviamo il comando ant -version.
    prompt dei comandi quindi lanciamo il comando ant -version per controllare che tutto sia andato a buon fine
    Se tutto è andato bene il sistema che risponderà fornendoci la versione di Apache Ant.

Eravate già a conoscenza di Apache Ant? Sono solo pochi giorni che ho iniziato ad utilizzarlo, ma devo dire che mi trovo veramente bene. Si tratta di un software che migliora di molto la comprensione dello sviluppo a chi è novizio, che accelera la produzione a chi invece è un programmatore già esperto.
Sicuramente oltre alle poche funzionalità che ho elencato ad inizio articolo ce ne sono molte altre, che non aspettano altro di essere scoperte. Se ne trovate, oppure se ne conoscete scrivetelo pure nei commenti.

Questo Blog è Indipendente e Supportato Solamente dai suoi Lettori.
Se vuoi sostenerlo, Condivi il Post sui Social Network:
Aggiungi il nostro sito alla Whitelist di Adblock Plus
e magari Fai Anche un Acquisto su Amazon partendo da Qui
(a te non costa nulla!).