Categoria: Hardware

Da Samsung nuove SD e microSD resistenti in metallo satinato

Samsung Rugged SD

Samsung amplia la famiglia di memorie SD e MicroSD in una nuova direzione, presentando 2 nuove linee di SD card inusuali per la casa Sudcoreana ora diventano anche resistenti e impermeabili all’acqua.
Leggi articolo

Schede video esterne per i portatili grazie a Thunderbolt e MSI

msi gus2

Le schede grafiche dedicate ai sistemi desktop sbarcheranno anche sui notebook, grazie a MSI.
Non si tratta di un complesso processo di miniaturizzazione delle GPU ma l’utilizzo di una periferica esterna.
Con le GPU esterne siamo pronti ad abbattere i colli di bottiglia dovuti alle schede grafiche dei notebook, che molte volte non sono all’altezza degli altri componenti presenti nel notebook, e tutto questo grazie a Thunderbolt.

Ci sono stati diversi esperimenti nel corso degli anni per aumentare la potenza dei notebook attraverso la creazione di schede grafiche esterne (come ATI XGP), ma tutti i tentativi sono falliti perché la velocità con cui si scambiavano i dati con il computer non garantiva un’esperienza d’uso al pari di quella dei pc desktop.

Leggi articolo

Raspberry Pi in vendita da fine febbraio

Raspberry Pi

Raspberry Pi potrebbe diventare il più piccolo dispositivo multimediale del mondo, infatti Il micro PC da 25 dollari (35 dollari nella versione con 256 MB e rete Ethernet) integra un avanzato processore grafico in grado di raggiungere una potenza di calcolo 2 volte maggiore rispetto ad un iPhone 4S e superare anche il chip Tegra 2 di NVIDIA; inoltre computer è anche dotato di jack audio, RCA video (per connetterlo alla TV), HDMI (per connetterlo ai monitor moderni), USB 2.0, microUSB (per l’alimentazione), Ethernet e lettore SD Card.

Il cuore di questo mini PC è il chipset Broadcom BCM2835, progettato per eseguire applicazioni multimediali, come dimostrano i video pubblicati dagli sviluppatori, in cui viene mostrata la riproduzione di contenuti in alta definizione con AirPlay e XBMC.

Leggi articolo

Thunderbolt presto disponibile per tutti i produttori di schede madri

thunderbolt-logo

Thunderbolt, la tecnologia di interconnessione voluta da Intel e sviluppata in collaborazione con Apple dovrebbe presto approdare sui nuovi sistemi PC dedicati al grande pubblico a partire da Aprile 2012.
Thunderbolt fino ad adesso è stata una tecnologia in esclusiva sui computer della casa di Cupertino, come: iMac, MacBook Air, MacBook Pro e Mac Mini; ma adesso Intel si è impegnata a fornire la stessa tecnologia ai tutti i suoi partner commerciali nel mercato PC che ne faranno richiesta.

Il percorso di Thunderbolt richiama da vicino quello dell’ interfaccia USB, inaugurate proprio sugli iMac nel 1998 e ormai presenti in differenti versioni su quasi tutti i dispositivi di PC in circolazione.
I produttori OEM di sistemi laptop e desktop, di motherboard e di componenti sarebbero già al lavoro per implementare il nuovo sistema favorendone la diffusione presso il grande pubblico.

Le periferiche interessate sono principalmente dispositivi d’acquisizione video e schermi ad alta definizione, tra i primi produttori hardware a prevedere la futura l’implementazione di Thunderbolt sui PC figurano Acer, ASUSTeK e Sony.
Mancano però ancora all’appello altre grandi società produttrici di PC come: Dell e Hewlett–Packard.

Leggi articolo

AMD FirePro V3900, nuova scheda per workstation grafiche

AMD ha presentato una nuova scheda video della gamma FirePro, destinata all’utilizzo in workstation grafiche di fascia entry level.
Il modello in questione è la FirePro V3900, che è l’ evoluzione della scheda FirePro V3800 attualmente in commercio.

amd firepro v3900

Leggi articolo

CES 2012, Canonical e Ubuntu TV

ubuntu tv

Canonical, azienda che ha creato la distribuzione GNU/Linux Ubuntu, ha presentato al CES 2012 di Las Vegas una nuova funzionalità: Ubuntu Tv, sistema operativo universale per le Tv, pronto a sfidare Apple (che ha iTV) e Google (con Google TV) nel mercato delle SmartTv.

Secondo Jane Silber, la CEO di Canonical, Ubuntu TV non è un tentativo di portare Linux nella TV, o più semplicemente di portarci dentro un browser o di creare un set-top box, DVR o altro tipo di dispositivi video su Internet; si tratta invece di utilizzare l’interfaccia Unity di Ubuntu, come interfaccia universale per la TV.
La Silber sostiene che Ubuntu TV è: “una TV per gli esseri umani. Per essere più esatti, i televisori Ubuntu funzionano allo stesso modo dei televisori tradizionali, premendo un semplice pulsante. Molte persone non sanno che Linux è da tempo utilizzato nel business dei videoregistratori digitali (DVR) o dei lettori DVD”.

Gli utenti quando utilizzano la TV vogliono la semplicità, senza spostarsi da dispositivo a dispositivo e da interfaccia ad interfaccia, quando scelgono di passare dalla visione di un programma su Internet a quella di un programma registrato nel proprio lettore DVD; insomma vogliono solo guardare la TV senza preoccuparsi dei dettagli tecnici!

Per provare la Ubuntu Tv, oltre al sistema Canonical, basato su Ubuntu 11.10 (funziona sia su sistemi x86 sia su ARM), ci vogliono almeno 1 GB di RAM, 2 GB di spazio sul disco rigido e almeno 512 MB di RAM sulla scheda video.
Naturalmente ci vuole anche un televisore ad alta definizione con uscita HDMI.
Leggi articolo

Pagina 3 di 22« Inizio 234 Fine »